Il caffè è un piacere……..ma non esageriamo

Il caffè, nostro indispensabile compagno nella vita di tutti i giorni, con il suo impareggiabile aroma ci dà il tazzina1.jpgbuon giorno, e sicuramento un notevole supporto ad affrontare la giornata lavorativa, ma è anche un elemento che ci accompagna in momenti di relax da condividere con amici o colleghi, motivo di dialogo e sociale convivenza.

Questo ci porta ad assumere una notevole quantità di caffeina giorno, ma quali sono gli effetti della caffeina sul nostro organismo?

La caffeina è un alimento alcaloide naturale presente nelle piante di caffè ,the, caco, cola, guaranà, e nelle rispettive bevande.

Questa sostanza è uno stimolatore del sistema nervoso centrale, e viene utilizzata in ambito medico come rimedio della sonnolenza, è importante considerare che la caffeina va utilizzato solo occasionalmente e che il prolungato utilizzo porta a tolleranza.

La caffeina viene completamente assorbita nello stomaco, e nella parte iniziale dell’intestino nei primi 45 minuti, e viene metabolizzata nel fegato dal sistema enzimatico.

La dose letale per una persona adulta, è stimata essere tra i 150 200 mg per kg di massa corporea, può provocare aumento di acidi gastrici, un prolungato utilizzo nel tempo puo portare a ulcera, esofagite, riflusso gastrointestinale, un abuso può anche portare ad insonnia, irascibilità, ansia, nervosismo.

Chi consuma regolarmente caffeina, sviluppa una tolleranza che si traduce in un affievolimento dell’effetto della caffeina e contemporaneamente in una accresciuta sensibilità verso l’adenosina, il risultato di ciò è una diminuzione della pressione sanguinia, ed un aumento della quantità di sangue nella testa, che porta ad emicrania, altri effetti possono essere, depressione, incapacità di concentrarsi, demotivazione.

Ecco qua il nostro adorabile caffè, consumiamolo con moderazione, magari alternandolo durante il giorno con sostanze alternative tipo l’Orzo che ritengo un ottimo e salutare compromesso.

Lascia un Commento